Vinaora Nivo Slider 3.x

Disciplina per l’ammissione al corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Elettronica

Si riporta di seguito il codice (disponibile anche in download) che disciplina l'ammissione al corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Elettronica.

Disciplina per l’ammissione al corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Elettronica

La legge vigente stabilisce la necessità di verificare l’adeguatezza della personale preparazione dello studente, ai fini della ammissione al Corso di Laurea Magistrale.

Sono esonerati dalla verifica dell’adeguatezza della personale preparazione gli studenti che si trovano in una delle seguenti condizioni:

1) studenti provenienti dall’Ateneo Federico II, immatricolati alla laurea di primo livello anteriormente al 1 settembre 2011;

2) studenti che non si trovino nella condizione precedente per i quali la media M delle votazioni (in trentesimi) conseguite negli esami di profitto - pesata sui CFU degli esami - e la durata degli studi D espressa in anni di corso soddisfino il seguente criterio di automatica ammissione:

 

provenienti da Federico II

provenienti da altri Atenei

D = 3 Anni

D = 4 Anni

D ≥ 5 Anni

D qualunque

M ≥ 21

M ≥ 22.5

M ≥ 24

M ≥ 24

 

Richieste di ammissione al Corso di Laurea Magistrale da parte di studenti in difetto dei criteri per l’automatica ammissione saranno esaminate da una commissione del corso di studio, costituita dai proff. Pasquale Arpaia, Amedeo Capozzoli, Santolo Daliento, Davide De Caro.

La commissione ha definito le seguenti modalità operative.

Lo studente in difetto dei requisiti per l’automatica ammissione alla magistrale viene convocato dalla commissione per un primo colloquio, nel quale viene analizzato il curriculum del richiedente valutando, fra l’altro, la durata del percorso formativo ed i risultati conseguiti negli esami relativi alle discipline caratterizzanti l’ingegneria elettronica.

A valle di questo primo incontro la commissione può esprimere parere favorevole all’ammissione alla Laurea Magistrale oppure può evidenziare la necessità di effettuare un secondo colloquio, più approfondito, con lo studente. In questo caso, sarà cura della commissione comunicare in anticipo allo studente gli argomenti che saranno oggetto del secondo colloquio e la data del colloquio stesso.

Cookies make it easier for us to provide you with our services. With the usage of our services you permit us to use cookies.
More information Ok